domenica 24 ottobre 2021

piccolo discorso sull'unica cosa che non so proprio fare

 


Mas o que é que você simplesmente não consegue fazer?
Eu posso fazer tudo, absolutamente tudo, mas a única coisa que eu não sei é o marido,
ah bem, nem mesmo a esposa, nem mesmo o pai, que ja o filho ...
o primo, aqui! Eu sei como fazer e meu primo ... terceiro grau
Mas o que é que você simplesmente não consegue fazer?
Sei fazer tudo, absolutamente tudo, mas só não sei fazer as contas. desde criança
não sei contar.
nem mesmo duques, nem mesmo reis, rainhas, princesas.
Eu sei fazer e coitado, aqui!
o servo não .... "os servos, senhor?" mas então eu não sei se devo servir 
da direita ou da esquerda
Mas o que é que você realmente não sabe fazer? Eu sei fazer tudo, absolutamente tudo, 
mas a única coisa que não posso fazer são castelos.
os castelos de cartas, não aqueles com pedregulhos, pedras ... isto é, nem aqueles, 
mas agora vamos falar dos castelos de cartas.
 Eu nem sei fazer castelos no ar ... castelos com cartas no ar então ...
Mas o que é que você realmente não sabe fazer? Sei fazer tudo, absolutamente tudo, 
mas a única coisa que não sei são os pés bem plantados no chão.
pés firmemente plantados no ar, sim, você quer!
mas os pés firmemente plantados no ar ...
que se você tem a cabeça nas nuvens, tem que estar muito alto,
isso te toca 
Mas o que é que você realmente não sabe fazer? Eu sei fazer tudo, absolutamente tudo, 
mas a única coisa que não posso fazer é cozinhar, masterchef,
Eu nem cozinho dois ovos pochê, mas nem mesmo um de regata, por assim dizer.
e massa fria? o que você está fervendo água, mas fria?
e a salada? em quantos minutos ele cozinha demais? Mas o que é que você realmente 
não sabe fazer? Eu sei fazer tudo, absolutamente tudo, mas a única coisa que não posso
 fazer é contar mentiras. Que posso contar uma mentira, mas bom não ...
mas é mentira 
Mas o que é que você realmente não sabe fazer? Eu sei fazer tudo, absolutamente tudo,
 mas a única coisa que não posso fazer é ser o engraçado, aquele que conta piadas, 
aquele que diz coisas absurdas, só não sei fazer,
Eu também aceito, mas aí minha seriedade sempre sai.
lá!
aqui, talvez pareça uma coisa boba, mas há todo um raciocínio por trás disso.
há todo um raciocínio por trás disso que é uma pena estar na frente que há um 
raciocínio por trás disso
atrás... 
 
 

 
 

43 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fantastico! Ho apprezzato il tuo monologo che mi ha lasciato un sorriso. Sono così tante le cose che non so fare che sarebbe meglio, pur con qualche difficoltà, dire di ciò che so fare.
      Che l'ironica intelligenza ti abiti sempre.
      Ciao.

      Elimina
    2. Ciao Sari, conentone del tuo sorriso.grazissime!
      Effettivamente un po' di ironia è l'unica cosa che ci può salvare

      Elimina
  2. Credo che una cosa almeno tu sappia fare benissimo: fare uscire la talpa dalla sua tana sotterranea.

    RispondiElimina
  3. Però mi sembra che non te la cavi male...

    RispondiElimina
  4. O que sabemos fazer? Julgamos saber tanta coisa, mas a ignorância é enorme e nem damos conta disso. O seu texto fez-me rir e reconhecer que realmente quase nada sei fazer. Fantástico, meu Amigo!
    Cuide-se bem.
    Uma boa semana.
    Um beijo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. não sabemos fazer nada, mas sempre inventamos alguma coisa, meu amigo.
      Eu fico muito feliz se posso te fazer rir

      um abraço, Poetisa

      Elimina
  5. Non so fare il padre, perché non ho figli. Probabilmente neanche il figlio, perché padre e madre avrebbero voluto diventare nonni. E anche il marito..ci ho messo troppo, ho imparato dopo i cinquanta..una tragedia vera.. per tutto il resto mi arrangio ma sempre con quell'aurea di incompletezza a far compagnia, quella paura del non abbastanza, quel temere il passino in più, rivestendomi però di necessaria assoluzione, poi arriva un post di un amico all'apparenza burlone, ma savio come pochissimi altri, e il cuore si strappa un pochino, sperando in un pronto rammendo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di errori ne facciamo a bizzeffe che se sbagliando s'impara ormai siamo dei sapientoni
      È che tu, amico mio, cogli il lato malinconico che c'è in (quasi) tutto quello che faccio e dico.
      Ma lo faccio e dico con il sorriso proprio per non farci travolgere se non dallevrisate.
      Su dai che sei una bella bestiaccia pure tu
      😉

      Elimina
    2. Senza lato malinconico saremmo davvero vuoti a perdere. ;)

      Elimina
  6. Ciao Alberto!
    Direi che se continuavi così il saper fare o non fare diveniva utopia.. ahahahah... o era quello che intendevi? 🤔🙄🙂
    Bisogna provare almeno e se proprio non si riesce pazienza.
    Però direi che forse son più le cose che credo di non saper fare che quelle sì. Ma sempre col credo anche queste ultime...
    Buona giornata carissimo e grazie per il sorriso che mi hai donato anche oggi (questo sicuramente lo sai fare benissimo 😉).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fine sapere o non saper fare diventa abbastanza relativo. L'importante è alzare un polverone di parole e nessuno se ne accorge.
      Io faccio così, ma non dirlo in giro
      😂.

      Elimina
  7. Cosa non so fare? beh l'elenco sarebbe proprio lunghissimo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io no so fare un elenco di tutto quello che non so fare...
      troppo impegnativo con tutte le cose che non so fare
      😜

      Elimina
  8. So fare tutto, o quasi, ma anch'io non so fare il marito, proprio non lo so fare.
    Concordo con @frida.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no!!! Guarda che se riesci a fare la moglie, fare il marito è molto più facilissimo. Ti basterà usare meno il cervellino.
      😀

      Grazissime amica

      Elimina
  9. Io non so ridere e sorridere...per questo seguo il tuo blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Braverrima!
      Finalmente qualcuni che apprezza la mia proverbiale serietà.
      Ti devo un caffè, Frida
      😀

      Elimina
  10. Direi che siamo molto simili, a parte cucinare, che mi piace, e che da quanto santa compagna mi ha lasciato, imparo molte ricette in fretta. Quindi, se non sai cucinare, tienti stretta santa moglie, anche se non sapesse cucinare manco lei. Vi prendete una pizza e ve la mangiate insieme, stretti stretti, che è bello ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lally, la tengo stretta stretta, con il doppio nodo, proprio, finché non si stanca me ne approfitto il più possibile.
      😀

      Elimina
  11. ha sido divertido, siempre hay algo que no sabemos hacer, me encanta pasarme por tu blog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si los sabios saben que no saben, los torpes saben que saben cómo hacerlo.
      gracias, siempre estoy feliz de leerte

      Elimina
  12. Mi piace sognare le cose che non so fare. Mentre le faccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sembra un sogno ineccepibile davvero.
      Grazissime del contributo, Alberto

      Elimina
  13. Thank you for your kind comment Alberto. Have a nice evening.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Caroline.
      Per i tuoi saluti e per le tue foto.
      😉

      Elimina
  14. finalmente ho messo la cuffia e ti ho sentito:grnde!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 😀
      Grazissime, brava che hai messo le cuffie, allora.
      Grazissime

      Elimina
  15. Ciao Alberto sono passata a leggere il blob e ho trovato invece qualcosa da ascoltare. Bello! Poi non volevo commentare ma "il tuo pensiero sarà mica più sciocco del mio" mi ha tentato troppo,è una gara che posso vincere.
    Quasi tutti non sappiamo fare quasi niente e quel poco che facciamo lo facciamo malamente. Scusa la rima si è scritta da se.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cerchi rissa, Est21? Mi sfidi e cerchi rissa? Guarda che la sciocchezza è la mia terra, attenta a sfidarmi! 😂😂😂
      Hai fatto benissimo a lasciare un commento che, vinca chi vinca, sai che sciocchezze possiamo dire in due?
      Grazissime
      😀

      Elimina
  16. Ciao Alberto e lieta di conoscerti; io non so fare quello che so fare nel momento in cui dico che lo so fare, trattasi di autosabotaggio. :-)
    Buona domenica sera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sciarada e benvenuta,
      Sai che in un mondo di autocelabrazionisti per me l'autosabotatore spicca per originalità?
      Quindi: complimentoni, no?
      😀

      Elimina
  17. Ciao Alberto,ho trovato un tuo commento da me e sono corsa a conoscerti.Così,per dire,non so tradurre il tuo post -dal portoghese?-anche se ho capito un po' il senso.Non so cantare, ascolto la musica quando mi piace ma non so distinguere i vari generi,ascolto e basta.non so fare tante altre cose,ma le tento tutte,almeno ci provo.Scrivo e mi piace ma dire se lo so fare è difficile.Passerò a leggerti ancora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chicchina, mi fa piacere tu sia passata a curiosare, sii la benvenuta.
      In realtà solo le scritte sono in pseudo portoghese di gugol traduttore per un paio di amici che non capirebbero proprio nulla, ma i videi sono in italiano. Che il testo letto non renderebbe così lo "recito".
      Diciamo che è un blog da leggere con le orecchie più che con gli occhi
      😀

      Elimina
    2. Passerò con calma,ad ascoltare.è un bel mix,comunque .

      Elimina
    3. Quando vuoi, non mi potrà che fare piacerone.
      Grassie

      Elimina

Ma si, dai,coraggio: lascia pure un tuo commento, una tua idea, un tuo pensiero, sarà mica piu sciocco del mio, no?