domenica 16 maggio 2021

Blog temporaneamente chiuso/ riaperto sempre temporaneamente

 Aderisco all'invito di Web sul Blog e fermo anche il mio di blog.

In queste ore continuano a morire civili innocenti in Palestina, mentre la comunità internazionale, resta a guardare in silenzio questo nuovo genocidio.

Anche se serve a ben poco, questo blog si ferma per 24 ore, per protestare contro l'indifferenza verso questi atti criminosi.

Invito tutti gli amici a fermare i propri blog e profili, per qualche giorno e far girare questa iniziativa.

Io dico no alla guerra!




Ecco ho riaperto il blog. Naturalmente non ho ottenuto niente di niente. benchè un p0' ci sperassi, non ho ottenuto la pace, non ho fermato distruzioni, bombardamenti, terrorismi di una parte né dell'altra. Allora perchè dovevo farlo? risposta semplice: perchè dovevo farlo. punto.

non accontentiamoci, non accontentiamoci.

restiamo umani 

che l'ingenuità non è sempre una cosa brutta.

e poi in fondo, in questo blog ho fatto cose ben più insensate di questa, o no?

26 commenti:

  1. Ben fatto Alberto!
    RESTIAMO UMANI!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Restiamo umani, amico Alli, restiamo e resistiamo

      Elimina
    2. Ma ora torna a postare ... purtroppo i palestinesi sono ancora sottomessi, ma abbiamo bisogno della tua voce.

      Elimina
    3. Ah! Lalli certo, certo. Se non sto postando non è più per protesta, ma per vari impegni e pure una smodata pigrizia. Ma giuro che posterò presto.
      P.s. sta sera concertino in stiming de i Luf.
      Consigliatissimo

      Elimina
  2. Muito inquietante tudo o que está a acontecer.
    Uma boa semana com muita saúde.
    Um beijo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. não há palavras, realmente.
      obrigado, meu amiga Poetisa.
      uma boa semana pra você também, com muita saúde.
      um beijo

      Elimina
  3. Aderisco alla chiusura del blog per protestare contro questa guerra di una superpotenza militare contro un popolo in trappola.
    Aderisco in solidarietà del popolo palestinese... siamo tutti palestinesi!

    RispondiElimina
  4. non accontentiamoci, non accontentiamoci.

    restiamo umani

    che l'ingenuità non è sempre una cosa brutta.

    (Finirà che ti dovrò dedicare un taccuino)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idea interessantissima questa del dedicarmi un taccuino, purché non sia alla memoria, che allora sarebbe preferibile mi dedicassi un tacchino
      😙

      Elimina
  5. Giusta la protesta, in qualsiasi forma anche se io credo che a chi attacca un popolo debole, a chi se la prende con chi ha scarsa possibilità di reazione bisogna non dico suonargliele (perchè noi siamo per la pace) ma almeno cantargliele più che possiamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente, cantargliele e boiccottarli, pacificamente, ma boicottarli per quel che si può

      Elimina
  6. Bisogna sempre dire quello che si pensa ...anche se non serve a niente. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza dubbiamente, mai zitti! Anche fare solo come le zanzare con il loro fastidioso zzz, ma zirmtti mai.
      Ciao a te, Frida, e benvenuta e grazie

      Elimina
  7. Apprezzo molto la tua solidarietà con la Palestina, purtroppo la strada è lunga per la pace, se non si vuole usare un po' di buona volontà. Penso che dietro a tutto questo ci siano interessi molto radicati e che vengono prima di tutto.
    Buona giornata, Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessi enormi che muovono capitali assurdi. E forse la pace manco la vedremo mai. Ma dire: non ci sto, è necessario credo
      Grazie stefy

      Elimina
  8. A proposito di questo conflitto si è palato di " guerra".
    Le guerre sono terribili, ma i tentativi di genocidio ( tutti quelli attuati nel passato e nel presente ) sono inaccettabili per la comunità civile. Invece si passa sopra a tutto e si fanno giochi di alleanze secondo i propri interessi.

    RispondiElimina
  9. 30 maggio: della guerra non si parla più......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse un e vissero tutti contenti?
      o stediamo un velo pietoso sul sipario che è calto così in fretta
      ...che poi non stendiamo proprio niente, non noi

      Elimina
  10. Alberto, hai fatto bene: ci sono battaglie che si combattono anche se non si è sicuri del loro esito.
    Altrimenti facciamo i contabili delle idee e dei sentimenti, ti pare?
    Il che non ha molto a che fare con la mia idea di umanità e di società; e di sicuro, neanche con la tua.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Riccardo, siamo specialisti delle cause perse e anche di quelle ritrovate.
      Ma se è giusto si fa e pazienza.
      Restiamo umani

      Elimina

Ma si, dai,coraggio: lascia pure un tuo commento, una tua idea, un tuo pensiero, sarà mica piu sciocco del mio, no?