giovedì 23 dicembre 2021

AMARE (la mia poesia di Natale)

Che siccome che ormai manca poco più di un anno a natale, vi lascio la mia poesia di natale





 

 

trocadilho intraduzível baseado no facto de que a palavra "amare" em italiano significa tanto amar como coisas amargas sem açúcar

E visto che il Bertow è senz'altro un vecchio brontolone e criticone, ma il Bertow è anche un gran romanticone, vi allego pure un canto  natalizio. Buone Feste a Tutti tuttissimi
 
E como ele é certamente um velho rabugento e crítico, mas a Bertow também é um grande romântico, também anexei um cântico de Natal. Boas Festas para todos

 

 

 

 

 

33 commenti:

  1. Bella poesía, Te mando un abrazo y te deseo una feliz navidad para ti y tu familia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gracias J. P.
      Te deseo una feliz Navidad y celebraciones apropiadas para ti y todos tus seres queridos.

      Elimina
  2. Io lo zucchero ce lo metto eccome! Augurissimi Alberto! 😘😗😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A cucchiaioni pieni, pieni
      😄
      Auguroni anche a te, Pia.
      Grazissime

      Elimina
  3. Forse ( e almeno per un giorno! ) potrebbe voler dire dimenticarci di noi stessi e guardarci attorno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe un regalo enorme che ci faremmo a noi stesdi.
      Ciao Frida, grazie, grazissime.
      Auguroni

      Elimina
  4. Ciao Alberto ti lascio i miei auguri. Passa delle serene feste in allegria. Buon Natale, Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un augurione di serene feste anche a te.
      Um abbraccio, StefyP

      Elimina
  5. Que neste Natal a palavra "amare" seja para si apenas amar...
    Que o ano de 2022 seja um ano com saúde, paz e muito conforto, meu amigo.
    Um beijo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vamos tentar fazer assim, amiga Poetisa. um novo ano de amor. um ano inteiro de amor, nada menos. Desejo-lhe muita serenidade. um abraço

      Elimina
  6. Ringrazio per gli auguri con geniale ricetta: chi poteva immaginare un rimedio così semplice per imboccare la strada della felicità?
    Il canto è intriso di spirito natalizio. Non ha bisogno di traduzione e molto tempo fa, ricordo, ne facemmo un grido.
    Tanti auguri Alberto, tanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte la felicità è la ricetta più semplice.
      Grazie anche per la canzone. È vero quel che dici, una volta si cantava a gran voce. Dovremmo ricordarlo sempre.
      Buone feste, grazissime, Sari

      Elimina
  7. Mi è piaciuta molto questa nuova poesia sull'amare.
    "Con un poco di zucchero, la pillola va giù..."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un poco di zucchero e ne inghiottiamo di amaro
      😉
      Grazissime compagna Berica.
      Buoni festeggiamenti

      Elimina
  8. "Se questo è amare" già...
    Buon Natale Alberto a te e famiglia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma noi possiamo renderlo più dolce amare.
      Con un pochino di zucchero da parte di tutti, ognuno con il suo granello
      Buone feste

      Elimina
  9. Basta la dolcezza, basterebbe.. ma in troppi hanno il cuore evidentemente permeato e trincerato dietro cattivi pensieri.. ecco, potremmo dolcificarli i cattivi pensieri? Passargli uno strato di zucchero a velo? Chissà.. le cose semplici dovrebbero sempre funzionare..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'unica è provare.
      Magari non funziona, ma almeno sarà più dolce.
      No?
      Buoni festeggiamenti, Franco

      Elimina
  10. Amores amargos, amores dulces, amores agridulces. Amar es siempre lo mejor ;)
    Buon Natale ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. amar es la única victoria posible.
      Buon natale, amigo Xurxo

      Elimina
  11. E' sempre un piacere vederti in video e ci aggiungo anche gli auguri in ritardo. Stupendo il video cileno, l'avevo già visto e continuo ad emozionarmi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emoziona anche a me tanto da riproporlo proprio per un giorno di festa.
      Grazie Marco, grazie come sempre.
      Buone feste

      Elimina
    2. Ho aggiunto zucchero e una lacrima d'emozione nel ricordare il canto cantato con gli Inti Illimani arrivati nel cortile della scuola. Questo è Natale.

      Elimina
    3. Ci sta anche una lacrima che può essere dolce pure quella in questi casi
      😉

      Elimina
  12. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  13. ... si, ma quanto zucchero?..
    ... io ci mettevo due zollette ...
    ... mi sembravano ancora amAre che non è amOre ...
    ... per cercare la ...O... ho aggiunto tre zollette ...
    ... è diventato stucchevole ...
    ... e non potevo più toglierle ...
    ... serve una ricetta più precisa per "l'amOre" ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nelle ricette se la cavano con q.b.
      Quanto basta, ma io non mi esimio da maggiore precisione e dico:
      bisogna provare e riprovare fino al raggiungimento della perfetta O di amOre
      Provare e riprovare

      Elimina
  14. Vedo solo ora questa splendida poesia natalizia e questo stupendo canto natalizio. Veramente stupendo, così bello che lo faccio girare ancora su twitter e su fb anche se non è più natale ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazissime amico Lally, diffondi il verbo
      Diffondi il verbo purché non è il congiuntivo che il congintivo è desueto
      😘

      Elimina

Ma si, dai,coraggio: lascia pure un tuo commento, una tua idea, un tuo pensiero, sarà mica piu sciocco del mio, no?