venerdì 25 marzo 2022

una poesia controcorrente


 una poesia controcorrente

 


 


In questo mondo di individualismi,

in questo mondo di individualisti...

...di individualoni...

il bene comune è andare conto corrente

una poesia controcorrente

un po' come quella barzelletta del matto che prende l'autostrada contromano.

Che arriva l'elicottero con l'altoparlante e ci dice a tutti:

attenzione! Attenzione! Un matto ha preso l'autostrada contromano”

e il matto: “un matto???”

ma qui sono centinaia contromano”

oppure come quella barzelletta che ci piaceva da bambini: perchè i pesci c'hanno la liscaa?

Perchè c'è l'acqua corrente

a no, c'hanno la spina

...che lisca e spina è la stessa cosa, ma no è la stessa cosa

vabbè

una poesia controcorrente perchè il poeta deve indicare la via.

Si.

e qual'è la via?

Quella lì

la prima a sinistra dopo la rotonda

quella della biblioteca

dai! Quella della libreria...

il negozio di biologico...

...vabbé

il bar degli spritz

esatto

quella col campo da calcetto

si, quella del sexyshop!

Bravo: la prima a sinistra dopo la rotonda

una poesia controcorrente


andando controcorrente

andando controcorrente

ho preso la scossa

ho preso più volte

la scossa

la scossa e l'energia

l'energia per andare

controcorrente

ma anche la scossa

ma anche l'energia

e la scossa

più volte la scossa

e l'energia

e la scossa

e l'energia

e la scossa

ecco!

Ecco questa è un po' così

anche questa è un po' così

perchè il poeta

non è chiaro

il poeta indica la via

ma no è chiaro

cioè:

la prima a sinistra di qua

o la prima a sinistra di là

no è chiaro

il poeta no è

questa è un po' così

ecco

andando controcorrente

una poesia controcorrente,

poco ispirata, ma controcorrente

Neste mundo de individualismos,

neste mundo de individualistas...

... por individualoni ...

o bem comum é ir para uma conta corrente

um poema contra-corrente

um pouco como aquela piada sobre o louco que pega a estrada na direção errada.

Que o helicóptero chega com o alto-falante e nos diz a todos:

"Atenção! Atenção! Um louco pegou a estrada na direção errada "

e os loucos: "loucos???"

"Mas aqui há centenas na direção errada"

ou como aquela piada que gostávamos quando crianças: por que os peixes têm espinha de peixe?

Porque há água corrente

Não, eles têm o plugue

...que liso e espinho é a mesma coisa, mas não é a mesma coisa

Ah bem

um poema contra-corrente porque o poeta deve mostrar o caminho.

Sim.

e qual é o caminho?

Aquele aí

a primeira à esquerda depois da rotunda

o da biblioteca

vamos! Aquele da biblioteca...

... a loja de orgânicos ...

...tudo bem

a barra de spritz

exato

aquele com o campo de futebol

sim, o da sexyshop!

Bravo: o primeiro à esquerda após a rotunda

um poema contra-corrente


indo contra a maré

indo contra a maré

eu tenho o choque

ja tomei varias vezes

O choque

o choque e a energia

a energia para ir

contracorrente

mas também o choque

mas também energia

e o choque

várias vezes o choque

e energia

e o choque

e energia

... E o choque

lá!

Aqui é um pouco assim

isso também é um pouco assim

por que o poeta

isso nao esta claro

o poeta mostra o caminho

mas não é claro

isso é:

o primeiro à esquerda daqui

ou o primeiro que sobrou ali

não, está claro

o poeta não é

isso é um pouco assim

indo contra a maré

38 commenti:

  1. Da qualche parte, c'è sempre un matto che va contromano e crede di essere nel giusto. Qualcuno finisce sui quotidiani, altri guastano in modo anonimo.... ma guastano.
    Sei un portento Alberto. Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di gente che pensa di essere nel giusto, mi pare che ne giri parecchia verso tutti i versi, purtroppo!
      😬
      Grazissime, Sari, davvero grazie

      Elimina
  2. Citando Gaber, penso che sia sempre più complicato andare controcorrente per il fatto che oggi non c'è nessuna corrente.
    O più probabilmente non siamo più in grado di capire, nello stagno della nostra società, dov'è e dove è diretta la corrente stessa.
    Nella forma ironica e divertita (e divertente) del tuo video, si celano gli indizi necessari per iniziare un percorso filosofico che ci permette di dare vita ad un pensiero complesso, compiuto.
    Carissimo Alberto, buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sempre profondo il tuo intervento.
      Mi sembra che questa società abbia forte corrente che non porta in nessun dove. A volte sembra di essere in una boccia per pesci rossi. Un po' di ironia e di autoironia questa è la base della mia "filosofia". Poi si vede, ma intanto...
      Grazie Romualdo

      Elimina
    2. No però Romualdo che scrive di nessuna corrente, proprio lui che bazzica tra mille correnti artistiche.. no.. non va bene... che stesse contromano?!

      Elimina
    3. Ma quando ci sono tante correnti è facile essere controcorrente, che in qualsiasi senso vai c'è di sicuro una corrente contraria

      Elimina
  3. Se o poetas soubessem mostrar o caminho certo... Mas um poeta está, por definição contra a corrente porque o mundo é quase um lugar inabitável. Por isso é contra a corrente que remamos a nossa vida para atracarmos tantas vezes na margem mais proibida e solitária...
    Um bom fim de semana meu Amigo Alberto.
    Continue a cuidar-se bem.
    Um beijo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uma praia proibida e solitária já é um excelente destino. talvez chegue lá, depois faremos os sinais de fumaça para quem quiser, mas enquanto isso vamos procurar.
      obrigado minha amiga Poetisa. bom vento, para sua preciosa jornada.
      um beijo

      Elimina
  4. Bellissima!
    Andare controcorrente è sempre pericoloso e ci vuole coraggio.
    Un altro poeta ha indicato la via:
    Seconda stella a destra, questo è il cammino
    E poi dritto fino al mattino
    Poi la strada la trovi da te
    Porta all′isola che non c'è

    ma anche lui non è stato chiaro... destra e sinistra dipendono dal punto di vista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazissime, amica Berica, io nel dubbio giro a sinistra, a sinistra dalla parte del cuore.
      😘

      Elimina
  5. Cioè, se ho capito bene, se vai controcorrente sei un salmone nel senso di pesce mentre se segui la corrente sei un salmone nel senso di grande salma?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che riesci a rendermi compresibile anche a me stesso?
      E si che sono uno zuccone mica da poco!
      😀
      Grazissime

      Elimina
  6. ma soprattutto stateve accuorti alla catenina, oggi che l'oro vale tanto, lasciatela nascosta tra le zinne, nun sfoggiatela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto verissimo, specie per uno come me che non ha né catenina né zinne
      😯
      Stateve accuorti foreverendever

      Elimina
  7. Interessante questa via, dove c'è la biblioteca, il negozio bio, la libreria, il sessisop... tutti posti che mi piacciono molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mainstreet del piccolo paese!
      Di cui io, non per vantarmi, c'ho tutte le tessere.
      A parte quella della biblioteca
      ...e del bioligico...
      ...s'intende

      Elimina
  8. Controcorrente dovrebbe favorire le bollette, al contrario! ahah.. tipo - 140 euri e lì che il poeta indica la strada, improvvisamente luminosa di luce ap..pagata! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma se il poeta illumina la strada sai che bolletta???
      Di sti tempi po...

      Elimina
  9. ... che poi non dev'essere facile nemmeno per un poeta andare controcorrente proprio adesso che il pensiero unico è sempre più unico.
    Sempre grazie per le tue perle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, ma almeno così è più facile capire da cge parte bisogna andare per andare controcorrente, no?
      Grazie a te, amico mio.
      Grazie per quello che scrivi qui e sul tuo blog

      Elimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. ... insomma par di capire che il poeta è un navigatore satellitare ...
    ... che però naviga meglio se sconnesso ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah! Grande Semola: un tomtom senza campo.
      Che se ci fosse campo al poeta toccherebbe zappare e non poetare
      😀

      Elimina
  12. Hi Alberto, I always see your messages. Have a nice day !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Caroline, mi fa piacere che riesco ancora a commentare le tue bellissime foto.
      Buona serata

      Elimina
  13. Davvero molto bella, fa riflettere parecchio! Viene da citare un verso di una canzone dell’ultimo album “Anime salve” di De André, ovvero “per chi viaggia in direzione ostinata e contraria” 😊 Buonanotte un abbraccio Nico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie grazie, anche se è recitato senza verve, ma non avevo tempo e voglia di fare le cose per benino. Si, si c'avevo pensato anch'io a "in direzione ostinata e contraria" e pure poteva essere il titolo, ma in bocca mia sarebbe stato un po' saccentino per cui l'ho scartato.

      Elimina
  14. Spesso andare contro corrente è essere rivoluzionari. Quante volte hanno sostituito le cose che funzionavano, per inserire innovazioni senza senso. C'è un racconto di Gozzi, che narra il passaggio di una cometa che fa impazzire tutti tranne uno. Quest'uomo ha il dilemma se restare normale o fare il pazzo anche lui.
    Serena serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È rivoluzionario se si riesce a convincere qualcuno a invertire la rotta. però se non si riesce ce sempre il piacere di dare un po' fastidio. Solo un po', per quel che si riesce.
      Buona serata a te e grazie

      Elimina
  15. Andare contro corrente è sempre rischioso, ma almeno è una propria scelta e non quella degli altri... sempre grande con le tue provocazioni.
    Buon pomeriggio
    Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si rischia di prendere la scossa, ma il rischio maggiore è quello di prendere l'energia per andare controcorrente. E usare la propria testa è già andare controcorrente.
      Grazissime Stefy

      Elimina
  16. Anche io vado controcorrente... che fatica!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Faticaccia davvero specie in questo mare in salita.
      Ma bisogna, bisogna proprio

      Elimina
  17. Profondo ed esilarante!!!!!
    Belliisima poesia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah!
      Grazie Redcats, grazie anche a Rasputin e gattara tutta
      😉

      Elimina
  18. Allora devo girare a destra verso i Galizi, strada un po' asfaltata poi più niente, sempre più stretta ci passa una macchina se ne incontri una che viene giù non so che fai...ma stranamente vai avanti e trovi una buca da lettere rossa con una freccia i corrieri lascino qui...corrieri e come fa a passarci un camioncino e poi chi la ritira....lassù si intravede un tetto pazzesco loro connessione internet per Amazon e noi va e viene...poi prosegui sempre sperando, pregando che nessuno venga in giù e si va beh è una strada da fare a piedi ma ho la stampella e sono curiosa e arrivo a una chiesa bellissima con una strada in salita giro e torno giù. Prendo a sinistra li vado bene asini in pastura, mucche in pastura e no qui mi fermo io vedo un asino devo coccolarlo. Dritto non vado, non so c'è la casa della Jolanda furiosa....grossa proprietà. povero marito...detta così perchè si lamenta sempre di tutto e di tutti e alza una voce che rompe i timpani....Torno a casa tu ce l'hai una Jolanda furiosa? sai che potresti scriverci una poesia Ciao

    RispondiElimina

Ma si, dai,coraggio: lascia pure un tuo commento, una tua idea, un tuo pensiero, sarà mica piu sciocco del mio, no?